Alle mie sorelle: Grazie!

Prendo le parole di Papa Francesco ai religiosi, Nairobi, 26 novembre, per dire grazie alle mie consorelle,

tutte,in qualsiasi parte del mondo si trovino:

Libano, Siria, Laos, Indonesia, Pakistan, India, Thailandia, Vietnam, Egitto, Camerun, Repubblica Centroafricana, Ciad, Sudan, Sud Sudan, Etiopia, Congo, Gabon, Stati Uniti, Paraguay, Argentina, Bolivia, Brasile, Spagna, Moldavia, Albania, Romania, Malta, Spagna, Inghilterra, Svizzera, Francia, Italia…


… VOGLIO DAVVERO RINGRAZIARVI! GRAZIE PER AVER IL CORAGGIO DI SEGUIRE GESÙ, GRAZIE PER OGNI VOLTA CHE VI SENTITE PECCATORI, GRAZIE PER OGNI CAREZZA DI TENEREZZA CHE DATE A QUELLI CHE NE HANNO BISOGNO, GRAZIE PER TUTTE LE VOLTE IN CUI AVETE AIUTATO LE PERSONE A MORIRE IN PACE. GRAZIE PER DARE SPERANZA NELLA VITA. GRAZIE PERCHÉ VI SIETE LASCIATI AIUTARE E CORREGGERE E PERDONARE OGNI GIORNO”


E grazie soprattutto a coloro che molto spesso possono solo “PIANGERE PER IL DOLORE DEL MONDO, PIANGERE PER LA GENTE CHE È SCARTATA, PER I VECCHIETTI ABBANDONATI, PER I BAMBINI ASSASSINATI, PER LE COSE CHE NON CAPIAMO, PIANGERE QUANDO CI CHIEDONO “PERCHÉ?”…

Sostenute dalla preghiera reciproca, ANDIAMO AVANTI PER DIO SOLO!
A tutte Buona festa!

 

Sr Sabrina Sani